Nuovi orari per la scuola Media? La proposta piace e farebbe risparmiare

Un nuovo orario per la scuola Media? Se ne parlerà presto all’interno degli organi competenti dopo che da alcuni genitori è emersa la richiesta di poter valutare una nuova pianificazione degli orari di scuola. Come accade già in diversi paesi del Nord Italia e Nord Europa, anche la scuola Media Sant’Elia è chiamata a valutare la proposta del nuovo orario scolastico, pensato per evitare le lezioni al sabato, il servizio mensa e produrre pertanto notevoli risparmi in termini di gestione economica e risparmio energetico. La soluzione paventata è semplice e già sperimentata con successo anche in alcune scuole di Como: lezioni distribuite su soli cinque giorni con lezioni quotidiane che durerebbero fino alle ore 14, per tutti. Niente più complicate divisioni dunque tra classi con tempo prolungato e tempo corto, niente più problemi e costi legati alla mensa, un giorno in meno e molti pomeriggi risparmiati di riscaldamento, luce, acqua, etc.

Se ne parlerà dunque nelle prossime settimane ma nel frattempo il passaparola è scattato, con molte famiglie interessate ed altre invece preoccupate dal possibile cambiamento.

La scelta dell’orario continuato sino alle 14 è diventata una delle primissime soluzioni adottate in quei paesi in cui la sensibilità per il risparmio energetico è particolarmente sviluppata. Nel nord Europa ma anche nel Trentino Alto Adige capita di frequente.

Ora non resta che valutare l’impatto della decisione sulle famiglie. Non è da escludere che possa venir proposto o un cambiamento graduale oppure un radicale cambiamento, con la scelta che potrebbe andare a regime da subito, cambiando usi e costumi delle classi di seconda e terza media. Affrettare però una conclusione è però eccessivo. Attendiamo gli sviluppi e le considerazioni degli addetti ai lavori, solo poi arriverà la decisione.

Genera PDF e stampa