Scuola primaria: un concerto con l’Isola che non c’è

L'isola che non c'èUn concerto con i ragazzi dell’Isola che non c’è, per sensibilizzare al tema della disabilità. Clima di grande gioia e condivisione questa mattina alla Scuola primaria di Villa Guardia, dove i ragazzi diversamente abili dell’associazione “Isola che non c’è” hanno portato in scena un mini concerto che ha strappato applausi e richieste di bis tra gli studenti. Il progetto, nato con l’obiettivo di sensibilizzare i giovani alunni al tema della disabilità, ha visto questa mattina diventare protagonisti i ragazzi dell’associazione di Cassina Rizzardi, peraltro già intervenuti alla Don Milani quest’inverno, servendo in mensa gli studenti della primaria. Oggi, come promesso allora, eccoli tornare per dimostrare anche le abilità da musicisti. Spazio allora al coinvolgente spettacolo musicale, apprezzato dagli scolari che, dopo scroscianti applausi hanno ottenuto il bis dai ragazzi dell’associazione presieduta da Flavio Viganò.

” La nostra è una realtà che organizza attività di intrattenimento musica, danza, teatro, cucina per ragazzi diversamente abili e non – spiega Anita Rupiani che per l’associazione segue proprio i progetti nelle scuole – Incontriamo gli studenti per portarli a riflettere e sensibilizzarli sul tema della disabilità. Dopo lo spettacolo teatrale, presentato lo scorso anno alle scuole medie, quest’anno abbiamo deciso di coinvolgere le primarie di Villa Guardia ed in particolare i ragazzi di quarta e quinta. Li facciamo riflettere sul significato della parola disabile e poi, attraverso giochi e momenti di svago, facciamo conoscere i nostri ragazzi e capire agli studenti che anche chi è diversamente abile ha comunque delle capacità da esprimere”.L'isola che non c'è

La sinergia nel frattempo è andata oltre le prospettive e, grazie all’accordo e al coinvolgimento diretto con il Consorzio Servizi sociali dell’Olgiatese e al sostegno dell’Amministrazione comunale di Villa Guardia, alcuni ragazzi disabili del Consorzio sono stati introdotti a supporto del personale del servizio mensa, nelle giornate di giovedì e venerdì. In ognuna delle giornate, ben tre ragazzi si danno così da fare, con il supporto di un educatore del Consorzio, per i servizi a tavola.

“Oggi abbiamo realizzato uno spettacolo, con i ragazzi che hanno suonato insieme agli insegnanti di musica, facendo un vero e proprio concerto – conclude Anita Rupiani  – Questo è bellissimo perché ribalta le prospettive, con i nostri ragazzi che diventano protagonisti e gli alunni che fanno da spettatore. E’ bello che tutti oggi abbiano compreso che anche i diversamente abili hanno delle competenze spendibili: magari nella vita quotidiana hanno delle difficoltà ma poi, in altri contesti o situazioni, ecco che anche loro dimostrano di avere capacità da valorizzare!”.

Appuntamento ora al prossimo anno, visto che la sinergia con le scuole di Villa Guardia è già stata confermata per il 2018/2019. A breve i ragazzi dell’Isola che non c’è porteranno in scena un saggio di danza (in altri comuni), poi sarà tempo di preparare nuovamente uno spettacolo teatrale che gli alunni di Villa Guardia potranno gustare nella prossima stagione scolastica.

 

 

Genera PDF e stampa