Domenica la settima edizione della Mangia, corri bevi cammina

Tutti pronti a camminare per i sentieri e i boschi di Villa Guardia, Lurate, Castello e Gironico. Domenica 3 maggio ritorna infatti la settima edizione della camminata di solidarietà organizzata dall’associazione missionaria Vita del Mondo. Il via dalle 9 alle 10.30 presso il campo di calcio dell’oratorio di Maccio, da cui partiranno due percorsi: uno da 9 km e uno da 15 km, lungo i quali tutti i partecipanti potranno incontrare ben quattro punti ristoro dove degustare dolce e salato, acqua, bibite e un buon bicchiere di vino. Le iscrizioni saranno raccolte sul posto al momento della partenza.

Dopo il rinvio della giornata del 25 aprile (sporadiche piogge ma soprattutto temperature quel giorno in picchiata verso il basso), come previsto dagli organizzatori, la Mngia Bevi Corri Cammina è stata spostata a domenica 3 maggio.

mangia e bevi 2014 Dopo l’acqua dei giorni scorsi, i sentieri saranno ritracciati nelle prossime ore dai membri dell’associazione, per fornire a tutti i partecipanti un accurato servizio di segnaletica. I percorsi attraverseranno un corridoio verde che unisce i paesi di Villa Guardia a Lurate Caccivio e Gironico, sfiorando Montano Lucino, offrendo ai partecipanti la possibilità di conoscere meglio il proprio territorio ed apprezzarne le bellezze naturalistiche.

Liberta di sceltà ai partecipanti, che potranno decidere di camminare in compagnia seguendo il proprio ritmo, oppure che potranno percorrere i sentieri di corsa, sfidando i propri compagni di avventura.

mangia bevi 2014 1Grazie a questa originale manifestazione e alla generosità dei partecipanti, l’associazione Vita del Mondo negli anni ha finanziato progetti importanti in tutto il mondo, in Africa e in Sud America, ma anche per la realizzazione di progetti in Oratorio. Anche questa volta le quote di iscrizioni saranno devolute a progetti benefici, così come il raccolto del pranzo finale, che quest’anno si terrà nel bellissimo giardino di Villa Natta, presso la sede degli Alpini.

Data la natura a tratti “selvaggia” di alcuni sentieri attraversati, si sconsigliano passeggini e biciclette, oltre invece a raccomandare scarpe comode, meglio se da trekking viste le recenti precipitazioni.

Manifestazione dunque che oltre ad essere bellissima ha dei preziosi risvolti sociali, dunque da non perdere.

7°camminata-volantino

Genera PDF e stampa