Concerto di Pasqua a Civello: in arrivo un ensable di altissimo livello

Fairy Consort

Dopo l’esperienza molto positiva dei “Vespri d’Organo” in Quaresima, martedì 23 aprile alle 21 sarà la volta del tradizionale concerto di Pasqua nella Chiesa dei medici Cosma e Damiano a Civello di Villa Guardia.
Programma da Sala Protagonisti della serata sarà l’ensemble di musica Fairy Consort, che nasce nel 1982 con l’obiettivo di riscoprire e valorizzare il repertorio rinascimentale e barocco con strumenti d’epoca e secondo le regole di esecuzione dettate dagli studi più approfonditi di filologia e organologia.

“La musica sacra composta per la Chiesa è un’offerta che i musicisti presentano all’altare e perciò dev’essere la migliore di cui siamo capaci e i migliori compositori devono esservi impegnati – spiega Mattia Calderazzo, direttore artistico della rassegna Parole d’organo – Se torniamo con la mente al Rinascimento, un’epoca in cui la Chiesa era un’istituzione che si imponeva a tutto e tutti, constatiamo che l’appello a comporre musica era sempre rivolto ai più bravi compositori dell’epoca. E a Palestrina, a Lasso, a Vittoria (come pure a Michelangelo) non sarebbe mai venuto in mente di rifiutare… tanto più che la Chiesa pagava bene”.

In oltre trent’anni di attività il Fairy Consort si è esibito in molte città italiane e straniere per Concerti, Istituzioni e Istituzioni culturali pubbliche e private. Con l’attuale formazione, Fairy  Consort si è esibita in importanti eventi e sedi prestigiose, in Italia e all’estero (Slovenia, Festival musicale di Novo Mesto, Polonia, XX Festival della musica sacra a Varsavia, Concerti dell’Istituto Italiano di Cultura, Varsavia, Dante Società Alighieri, Katowice, Centro Europeo di Musica, Cracovia, Svizzera, XIII Churer Sommer Konzert, Coira, Musicarte, Pescara, Musica e.., Chieti, Maggio Organistico Teatino, Chieti, Concerti di Avvento, Vasto, Concerti di Cometa, Trieste , Park in Music, val Nerina, Umbria, Un castello all’orizzonte, Postignano, La Notte dei Musei, Roma, Amici della Musica, Taranto, e altri), oltre a partecipare a iniziative di beneficenza per istituzioni internazionali, come Amnesty International.

“La vera sfida, oggi, è portare qualcuno a sentire concerti nelle chiese. La scelta che faccio ogni volta è quella mi mettersi nei panni di molte persone: dev’essere possibile, insomma, ascoltare in modo semplice per stimolare interesse – prosegue Calderazzo – Bisogna essere seri, ma anche capaci di parlare a tutti, e non solo agli specialisti; una musica che sfrutti le tecniche tradizionali, eppure nuova: cioè non uguale a quella che si è sempre ascoltata, magari un milione di volte. Io credo che questa sia la sfida che va raccolta. Siamo invitati ad ascoltare musica”!

Il programma del concerto prevede autori come Andrea Falconiero, Felix Mendelssohn Bartoldhy, Salomon Rossi, Dario Castello, Louis Vierne, Biagio Marini. Ingresso come sempre libero, con la possibilità di fare un’offerta a contributo.
Consulta qui il programma completo del concerto.

Genera PDF e stampa