Schiuma party: un arresto durante la festa di sabato

Pioggia e malintenzionati non hanno rovinato lo Schiuma Party di sabato 1 settembre. Malgrado il maltempo proseguito sino al primo pomeriggio, gli organizzatori della Festa di Fine Estate che ogni anno anima il nostro paese hanno scelto sabato di dare il là alle danze. Nonostante le temperature autunnali, il parco comunale G. Garibaldi è sato preso d’assalto da centinaia di giovani, tutti pronti a divertirsi a ritmo di musica dance, luci fluo e un’ondata di schiuma. Tutti tranne uno. In serata, infatti, è stato arrestato un 22enne marocchino residente a Brunate, sorpreso in flagranza di reato dai carabinieri di Fino Mornasco.

Per il giovane le accuse sono pesanti: tentata rapina, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Il giovane extracomunitario avrebbe infastidito diversi partecipanti durante lo svolgimento della festa. Da qui la segnalazione dei ragazzi agli organizzatori della Consulta giovanile UaccaT e la pronta chiamata alla centrale operativa della Compagnia dei carabinieri di Cantù. Una volta arrivati nel parco di Villa Balestrini i carabinieri stessi hanno sorpreso il marocchino proprio nel tentativo di rapinare un quindicenne che stava partecipando allo Schiuma Party. Una volta smascherato e bloccato dai carabinieri, il giovane di Brunate ha tentato di divincolarsi, reagendo al pubblico ufficiale. Immobilizzato, il giovane maleintenzionato è stato tratto in arresto e portato via, rinchiuso nella cella di sicurezza della stazione di Fino Mornasco in attesa di un processo immediato. Già questa mattina è arrivato il giudizio in direttissima da parte del Giudice che lo ha inevitabilmente condannato.

Genera PDF e stampa