Piscina: è di Vimercate il nuovo gestore

Sarà la InSport Srl di Vimercate la nuova società chiamata a gestire la piscina di Villa Guardia. Nei giorni scorsi è arrivata dai dirigenti dell’Amministrazione provinciale di Como (che ha gestito il bando della gara d’appalto) l’ok per permettere al Comune di assegnare la gestione dell’impianto di via Tevere a quello che è uno dei più importanti player del Nord Italia. Numerosi gli impianti gestiti, soprattutto in Brianza: Arcore, Biella, Bollate, Cesano, Concorezzo, Sport Active Cormano, Crescentino, Sport Active Giussano, Aerosport linate, Novate milanese, Segrate, Trezzano, Trivero, Verona, Sport Active Vittuone e Vimercate.

Il passaggio di consegne avverrà a metà settembre, il tempo di poter sbrigare le pratiche burocratiche di rito. Nel frattempo, come da accordi con il Comune, proseguirà la gestione da parte di Wet Life, attuale gestore.

Prima nel bando davanti ad un altro colosso del nuoto come Sport Management (leader del settore in Italia, con ben 45 impianti natatori gestiti), la Insport comprende 4 Società Sportive Dilettantistiche (In Sport srl SSD, Aerosport srl SSD, Sport Active srl SSD e Progetto Nuoto SSD arl), gestisce già 16 centri sportivi in 3 Regioni (Lombardia, Piemonte e Veneto) e rappresenta una realtà riconosciuta ed affermata nella gestione di impianti sportivi natatori e polifunzionali, con 49.000 iscritti, 1.400.000 presenze annuali, 800 collaboratori, 60 dipendenti, 1.200 atleti e 40 tecnici del settore agonistico, 6 Federazioni Sportive, affiliazioni a 2 Enti di Promozione Sportiva e diverse Associazioni di Categoria. Numeri importanti dunque quelli del Gruppo IN SPORT che ha come finalità la promozione dell’attività sportiva intesa come benessere psico-fisico della persona e come momento di socializzazione, divertimento, educazione e salute che vengono sintetizzati nella vision “Allenati a star bene”.

Particolarmente ricca l’offerta della società vimercatese che prevede l’aumento delle ore di apertura al pubblico e un aumento delle attività nelle sale fitness. Ma a far la differenza è stato soprattutto il canone di affitto proposto: 225 mila euro a fronte dei 160 mila richiesti dal Comune come base d’asta. Ma non solo, dalla firma del contratto la società brianzola avrà tempo 24 mesi per eseguire 150 mila euro di interventi di manutenzione straordinaria, mentre è di 90 mila euro la cifra stanziata nel triennio per quelle che sono invece le manutenzioni ordinarie. Il mandato sarà di 20 anni, periodo durante il quale InSport garantirà un esborso di 317 mila euro per opere di abbellimento e interventi di risparmio energetico.

Insomma, un’offerta decisamente valida ed economicamente soddisfacente per l’Amministrazione di Villa Guardia, provata dagli ultimi mesi difficili in cui l’attuale gestore faticava a versare il canone del mutuo di cui era garante il Comune.

Ora, non resta che attendere le ultime formalità e il passaggio di consegne nei prossimi giorni, con il nuovo planning dei corsi che dovrebbe essere a regime in concomitanza dell’inizio della nuova stagione scolastica.

Genera PDF e stampa