Pedemontana, sindaci pronti a gesti clamorosi: in corso l’incontro in Regione

E’ appena entrato nel vivo l’incontro in Regione, presso il Pirellone, tra i rappresentanti del comitato “No Pedaggio”, cui hanno aderito 39 sindaci della provincia di Como (quelli interessati dalla Tangenziale di Como) e l’assessore Sorte e il presidente della Commissione Pedemontana. La sensazione è che difficilmente si potrà ottenere una sospensione alla prevista entrata in funzione dei pedaggi lungo il tratto di Pedemontana che collega Villa Guardia alla località Acquanegra (la famosa ormai Tangenziale di Como). La data del 1° novembre è ormai a ridosso e soprattutto interesserà tutta l’autostrada Pedemontana.

“Siamo arrabbiati e delusi – spiega il sindaco di Villa Guardia, Valerio Perroni (nella foto) – La comunicazione sul pedaggio è arrivata a ridosso dell’attivazione di questo sistema di pagamento, che prevede pedaggi salatissimi e che è un sistema decisamente macchinoso tra l’altro”. Malgrado qualcuno paia ormai essere rassegnato, il primo cittadino di Villa Guardia confida ancora nelle istituzioni. Abbiamo interpellato il Ministero e speriamo che Del Rio, sollecitato dai nostri deputati del territorio, esamini la nostra richiesta. I nostri comuni hanno già subito una ferita ambientale enorme: non possiamo ora anche essere vessati. Una tangenziale ha il compito di drenare il traffico e portarlo fuori dai centri abitati. Con i costi preannunciati pochi giorni fa ci sono già studi precisi che indicano come il traffico tornerà nuovamente sulle vecchie arterie almeno per il 50%. Una follia se pensiamo ai costi di quest’opera e ai danni ambientali. Così diventa un’opera inutile!”. valerio perroni

Cosa fare però? “Vogliamo che la Tangenziale sia gratuita e che si completi il secondo tratto! Al termine dell’incontro valuteremo tutte le strade percorribili. Rappresentiamo un ente pubblico, quindi noi sindaci non ci possiamo certo incatenare alla tangenziale impedendone l’accesso. Ma siamo pronti ad arrivare sino a Roma per far sentire la nostra voce di protesta. Siamo stati presi in giro tutti: cittadini e amministratori”.

Intanto ecco le tariffe previste per chi utilizzerà il tratto della Pedemontana da Villa Guardia ad Acquanegra, a partire dal 1° novembre. Sarà di 0,62 il pedaggio per auto e moto, 0,78 per furgoni e camper, 1,08 per camion e bus e 1,16 euro per autoarticolati e autotreni. Il tutto per soli 2 km e poche centinaia di metri. Un autentico salasso che finirà per rendere inutilizzata la Tangenziale.

In attesa di sapere come si esprimerà il Governo, sarà possibile evitare il pedaggio per tutto il mese di novembre (e al 50% fino a gennaio) registrandosi al Conto Targa, come da indicazioni presentate sul sito stesso di Pendemontana e che qui riportiamo per comodità dei lettori:

Dal 1° novembre 2015 l’Autostrada Pedemontana Lombarda A36 (fino allo svincolo di Lomazzo) e le Tangenziali di Como (A59) e di Varese (A60) saranno a pagamento. Dal 6 novembre 2015 sarà aperta al traffico e sarà a pagamento anche la A36, dallo svincolo di Lomazzo fino a Lentate sul Seveso.

Ti ricordiamo che il pedaggio deve essere pagato entro il 15° giorno dalla data del transito.

Il mancato pagamento del pedaggio nel termine di 15 giorni comporterà l’avvio della procedura di sollecito e di  recupero del credito da parte di Autostrada Pedemontana Lombarda.

Inoltre, il mancato pagamento del pedaggio integra la violazione di cui all’art. 176 comma 11 del Codice della Strada che prevede l’applicazione della sanzione amministrativa da Euro 85 a Euro 338.

 

Il Conto Targa

Il Conto Targa è un account di pagamento personale, associato alla targa del proprio veicolo, che consente di pagare i pedaggi relativi ai transiti effettuati sull’Autostrada Pedemontana Lombarda, scegliendo di domiciliarne il pagamento su una carta di credito o su un conto corrente bancario.

Potrai attivare gratis il tuo Conto Targa cliccando nell’apposita sezione CONTO TARGA inserendo tutti i dati richiesti oppure potrai recarti presso uno dei nostri punti assistenza.

Una volta effettuata l’adesione, non dovrai più preoccuparti di pagare il pedaggio di ogni singolo viaggio perchè il sistema procederà automaticamente all’addebito.

Con l’attivazione del Conto Targa, salvo tua diversa preferenza, potrai accedere alla tua area riservata dove sarà sempre disponibile l’elenco dei transiti effettuati e il costo dei pedaggi.

Scegli il Conto Targa e scoprirai come viaggiare senza la preoccupazione di ricordarti di pagare!

L’attivazione del Conto Targa potrà avvenire da fine ottobre 2015.

 

Apparato di Bordo (come Telepass)

Per i Clienti già dotati di un apparato di bordo (come Telepass) il pagamento avverrà in automatico al passaggio del veicolo sotto il portale, secondo le modalità, i termini e le condizioni di cui al contratto già stipulato tra il Cliente e la Società erogatrice del servizio (www.telepass.it).

Il Sistema di Pedaggio accetta anche gli apparati di bordo conformi agli standard europei di telepedaggio.

Il Pagamento occasionale

È il sistema di pagamento con il quale, dopo una prima ed unica registrazione cliccando qui, si potrà accedere alla propria area riservata e procedere al pagamento del pedaggio inserendo il numero della propria Carta di Credito.

Nell’area riservata sono riportate soltanto le informazioni e il costo dei pedaggi effettuati ed ancora pagabili (vedi la sezione Registrazione e Termini di pagamento).

 App gratuita (APL Free Flow)

Sarà possibile pagare il pedaggio direttamente con il proprio telefonino o tablet scaricando l’APP gratuita di Autostrada Pedemontana Lombarda.

Cerca “APL Free Flow” sul tuo App Store o Play Store.

L’App ti consentirà di pagare il pedaggio (cliccando sulla funzione “pedaggio”), di avere informazioni sul percorso (cliccando su percorso), meteo e news e di ricevere real time le informazioni su promozioni e vantaggi.

L’App è gratuita.

Call Center

Chiamando al numero 02 39.460.460 (con costi a carico del chiamante) sarà possibile pagare i pedaggi.

Il pagamento mediante call-center può avvenire soltanto utilizzando la propria Carta di Credito o una Carta Prepagata.

I Punti Assistenza

Chi lo desidera può anche pagare i pedaggi, in contanti, con carta di credito o prepagata, recandosi presso il nostro Punto Verde a Mozzate (CO) sull’Autostrada Pedemontana Lombarda A36 o presso uno dei seguenti Punti Assistenza:

  • Tangenziale Ovest A50 – Terrazzano, situato in prossimità della barriera di Terrazzano in uscita dall’Autostrada dei Laghi A8/A9 direzione Genova- Bologna; aperto tutti i giorni (sabato, domenica e festivi compresi) dalle 7 alle 20.
  • Tangenziale Nord A52 – Sesto San Giovanni, situato prima della  Barriera di Sesto SanGiovanni in direzione dell’Autostrada A1; aperto tutti i giorni (sabato, domenica e festivi compresi) dalle 7 alle 20.
  • Tangenziale Est A51 – Agrate, situato in prossimità della barriera di Agrate/Vimercate in uscita dall’Autostrada A4 Milano–Venezia e in direzione dell’Autostrada A1; aperto tutti i giorni (sabato, domenica e festivi compresi) dalle 7 alle 20.
  • Autostrada A7 – Milano Ovest, situato presso la palazzina del Centro Radio Informativo in prossimità della Barriera di Milano Ovest all’ingresso dell’Autostrada A7 Milano Genova (direzione Genova); aperto tutti i giorni (sabato, domenica e festivi compresi) dalle 7 alle 20.
  • Stazione di Servizio TOTAL ERG – Varese – Via Dalmazia, 26 – aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 7,15 alle ore 12,15 e nel pomeriggio dalle ore 13.45 alle ore 18.45 –  il sabato  dalle ore 7,15 alle ore 12,15
  • Stazione di Rifornimento ENI – Como – Via Cecilio snc  – aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 7,30 alle ore 12,15 e nel pomeriggio dalle ore 14.30 alle ore 19.00 –  il sabato  dalle ore 7,30 alle ore 12,15
  • Stazione di Servizio TOTAL ERG – Luisago (CO) – Via Risorgimento, 9 – aperto dal lunedì al sabato dalle ore 7.30 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 19.00
  • Stazione di Servizio TAMOIL – Località Brughiera Ovest, Autostrada VA/MI, Castronno (VA) – aperto 24 ore su 24, tutto l’anno.

Se non ti sei registrato, prima di recarti al Punto Assistenza munisciti di un documento di riconoscimento e del libretto di circolazione del tuo veicolo che l’operatore richiederà a garanzia della tua privacy.

 

Genera PDF e stampa