Escalation di paura: auto e case nel mirino

Ennesimi furti e colpi a ripetizione. Ma questa volta a preoccupare è l’escalation di spavalderia con cui i “soliti ignoti” hanno preso di mira il territorio di Villa Guardia. Non nel cuore della notte. Non in una zona residenziale periferica. Non di nascosto dalle persone. Già, quello che è successo ieri in via Tevere, nel posteggio che separa il Villa park dalla piscina, fa davvero riflettere, ma soprattutto preoccupare.

La zona era stata “attenzionata” dai topi di appartamento già a metà settimana, ma in quell’occasione le modalità erano state le medesime dei giorni precedenti, vale a dire colpo messo a segno nel cuore della notte, poco dopo le ore tre. Questa volta invece l’effrazione è andata in scena poco dopo l’ora di cena, così come sempre intorno alle 21 si è verificato anche il tentato furto di un’autovettura. E preoccupa non poco il menefreghismo con cui la banda di malviventi ha operato, tra le abitazioni a quell’ora tutte con luci accese e famiglie riunite, con passanti che da lontano invano provavano a capire cosa stessero tentando di fare ad un’autovettura parcheggiata davanti al locale negozio di parrucchiere.

Allertate, le forze dell’ordine, che in questi giorni sono chiamate ovunque e a ripetizione anche dai paesi limitrofi, non hanno che potuto registrare l’ennesima beffa compiuta. Quantomeno il furto d’auto non è andato a buon fine, forse proprio per la ripetuta presenza di passanti e residenti presenti a quell’ora lungo via Tevere.

Ma l’episodio ha destato particolare scalpore in paese, esasperando ulteriormente quel sentimento popolare di “voler fare giustizia da sè”.

Nelle prossime ore il nostro portale pubblicherà un’intervista ad un agente delle forze dell’ordine, in cui si esprimono parole di sconforto e di condanna verso il Sistema Italia.

Genera PDF e stampa