“Un secolo di Villa Guardia”: seconda presentazione e libro quasi sold out

Un secolo dio villa guardia, libro storico

Un secolo dio villa guardia, libro storicoCirca 120 persone per la seconda presentazione del libro storico “Un secolo di Villa Guardia. 1928-2018: novant’anni del Comune e non solo”. Nel salone parrocchiale di Civello, al termine della tradizionale processione de Ul Bambin di Civello, una folla di curiosi si è radunata per partecipare al secondo incontro pubblico con l’autore Alessandro Gini.

A fare gli onori di casa don Enrico Colombo che in apertura, riallacciandosi anche alla festività del Bambin di Civello, ha ricordato come “Abbiamo tutti il dovere di mantenere intatte le nostre radici, le nostre tradizioni, al di là del piacere di rivedersi magari giovani e baldi all’interno di un libro”.Un secolo di villa guardia, libro storico

Presente anche il sindaco Valerio Perroni che, insieme al centro anziani INCONTRO ha dato il patrocinio alla pubblicazione curata da Nuovaera edizioni. Un secolo di villa guardia, libro storico“Sono contento che il libro stia andando molto bene perché significa che lo spirito comunitario a Villa Guardia è ancora vivo”.

Soddisfatto dei consensi sin qui raccolti anche Lidio Giovannone, presidente del Comitato di gestione del centro anziani. “Il libro è stato pensato per tanti scopi. Tra questi mi piace quello di voler condividere con i neo residenti un patrimonio prezioso di informazioni. SpUn secolo di villa guardia, libro storicoero che Villa Guardia prosegua a distinguersi per quel senso di accoglienza di cui io stesso ho potuto beneficiare tanti e tanti anni fa”.

Il pomeriggio ha poi visto l’autore, accompagnato dalla giornalista locale Paola Mascolo nei panni di moderatrice, ripercorrere i 90 anni di vita del Comune attraverso un’ampia carrellata di immagini, molte delle quali inedite.

Un secolo di villa guardia, libro storico“In questa occasione abbiamo scelto di proiettare anche numerose fotografie che non hanno trovato spazio all’interno della pubblicazione – ha spiegato poi Alessandro Gini – E’ stato un lungo lavoro di équipe, durato oltre 20 mesi. Abbiamo fatto una scelta coraggiosa, quella di provare a datare tutte le immagini, didascalia per didascalia. Non è stato semplice perché a volte le informazioni erano davvero frammentarie. Siamo quindi consapevoli che su alcuni documenti ci sia qualche piccola imprecisione che, avanti di questo passo, potremo però correggere in una seconda edizione del libro che sembra quanto mai prossima”.

In vendita presso le edicole di piazza Italia a Maccio, piazza Marconi a Civello, via Varesina a Masano, Cartoleria Mary e Giò a Maccio e presso lo studio del fotografo Giancarlo Castiglioni in via Frangi a Maccio (oltre che presso gli uffici di Nuovaera in piazza Italia) il “libro del compleanno del Comune” sta letteralmente andando a ruba e si sta avvicinando a grandi passi verso il “sold out”.

Foto servizio a cura di Mattia Calderazzo

Genera PDF e stampa