Sinergia militare e civile: domani un corso a Villa Guardia

“Sinergia civile-militare nell’ambito dell’emergenza-urgenza”. Sarà in programma domani, sabato 29 ottobre (h. 8-18) nella base dell’Elisoccorso e sede della Soreu dei Laghi – 118 a Villa Guardia (via Firenze 118) lo speciale corso che metterà di fronte la sanità civile e quella militare per un importante momento formativo. Il corso è organizzato dall’€™ASST Lariana e promosso dal comitato del Trentennale dell’€™Elisoccorso comasco e patrocinato dall‒AREU (Azienda Regionale Emergenza Urgenza), dal Corpo Militare ACISMOM (Associazione dei Cavalieri Italiani del Sovrano Militare Ordine di Malta) e dall’UNUCI (Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia).

Durante la giornata di studio medici e infermieri, di estrazione civile e militare, dibatteranno sulla gestione delle maxi-emergenze, con particolare riferimento agli eventi non convenzionali come, ad esempio, quelli legati all’emergenza terrorismo. Ai lavori, organizzati dal responsabile scientifico Mario Landriscina, coordinatore della “Macroarea dei Laghi” – Areu 118, interverranno ospiti nazionali e internazionali.
In particolare, sono attesi Albert Brizio, medico a Parigi nel settore della medicina d’urgenza che ha avuto l’€™onere di collaborare ai soccorsi a seguito dei recenti fatti terroristici avvenuti nella capitale francese, il tenente colonnello Francesco Dissennati, Capo di Stato Maggiore del Corpo Militare ACISMOM (Associazione dei Cavalieri Italiani del Sovrano Militare Ordine di Malta), speciale ausiliario dell’€™Esercito Italiano per la sanità  militare, il capitano di fregata Giovanni Ruffino, direttore sanitario del Comando Subacqueo Incursori della Marina Militare, e il capitano Vincenzo Mauro Giaconella, capo sezione Istituto Scienze Infermieristiche – Scuola di Sanità  e Veterinaria dell’€™Esercito Italiano. Tra gli altri relatori, ci saranno alcuni medici che svolgono compiti nell’ambito del soccorso territoriale gestito dall’AREU e che appartengono all’Asst Lariana.

mario landrescina“L’evoluzione recente del Sistema Sanitario del nostro Paese – spiega Mario Landriscina, nella foto -, in particolare nell’€™ambito dell’€™emergenza-urgenza, ha spinto ad avviare una sempre più solida collaborazione tra la sanitù  civile e militare innescando uno scambio di conoscenze e reciproco arricchimento esperienziale e culturale. Obiettivo del corso è l’€™integrazione interprofessionale, multiprofessionale e interistituzionale, finalizzata all’€™acquisizione di competenze medico-specialistiche e delle diverse professioni sanitarie, specificatamente rivolte all’€™ambito dell’emergenza-urgenza €œnon convenzionale€”.
L’€™evento, che rientra nelle celebrazioni per i trent’€™anni del servizio di Elisoccorso di Como ed è destinato a medici chirurghi e agli infermieri professionali, si concluderà con una breve visita guidata della base per i partecipanti.

Genera PDF e stampa