Parole d’organo: una serata dedicata al canto gregoriano

Penultimo appuntamento per l’edizione 2019 di “Parole d’Organo” la rassegna musicale in cui il protagonista è soprattutto l’organo Nasoni&Gandini della chiesa parrocchiale di Civello. Prima del “rompete le righe” previsto per il 24 novembre, ecco una nuova emozionante tappa della fortunata manifestazione curata da Mattia Calderazzo: una serata in canto Gregoriano.

Domenica 3 novembre alle 21.00, presso la chiesa parrocchiale di Civello, ci sarà un raro momento di spiritualità e ascolto musicale con un concerto di canto ambrosiano antico.

Alla direzione della Schola Gregoriana “Concentus Monodicus” ci sarà Riccardo Zoia, tra i maggiori esperti di canto gregoriano, autore di studi scientifici nel settore, oltre che organista e compositore e attualmente vice presidente dell’Associazione Italiana Studi Canto Gregoriano”.

All’organo siederà invece Stefano Bertuol.

La corale ha al suo attivo numerose esecuzioni dal vivo, oltre a diverse incisioni, e ha ottenuto il premio “5 stelle d’oro” dalla critica. Questo suggestivo ensable femminile si è costituito 25 ani fa all’insegna dello studio specialistico della vocalità e dell’interpretazione della monodia cristiana, alla luce delle recenti acquisizioni paleografiche e semiologiche tratte dai codici antichi medioevali.

Come detto l’ultima serata di Parole d’organo sarà domenica 24 Novembre, sempre alle 21 e sempre presso la chiesa dei SS. Cosma e Damiano, con uno straordinario concerto in duo: una vera e propria “battaglia di suoni” tra Organo e pianoforte, con l’esecuzione del primo movimento della celeberrima Quinta sinfonia di L. W. Beethoven.

 

Potete consultare qui il Libretto gregoriano 2019 della serata.

Genera PDF e stampa