Incontro: all’Isola che c’è il film dell’attività!

Ci sarà anche l’associazione INCONTRO di Villa Guardia tra gli espositori della fiera “L’isola che c’è” che nelle giornate di sabato e domenica attirerà al Parco comunale di via Varesina migliaia di visitatori.

Alberto Gatto

Alberto Gatto, vice presidente dell’associazione INCONTRO

Non sarà una presenza qualunque però. Alcuni membri del Direttivo dell’associazione anziani hanno infatti accettato di buon grado di “animare” lo stand dell’ANCeSCAO, l’organizzazione cui sono affiliati la maggior parte dei centri sociali della Terza età. Per l’occasione ecco allora l’idea del vice presidente Alberto Gatto di montare un piccolo video-racconto in cui mostrare in breve la storia e l’attività del sodalizio di Via Vittorio Veneto 51. Nel filmato, tutti i numeri e i nomi che hanno segnato la storia dell’INCONTRO, dalle date più importanti (l’acquisizione nel 1991 della ex scuola materna, l’inaugurazione del 2000, la riqualificazione del parco giochi nel 2006…), alle ore di volontariato messe a disposizione nel 2018 (circa 3500 ore); dal numero di soci attuale (350) all’elenco di tutti i servizi offerti ai tesserati (gite, soggiorni, corsi, giochi…) e alla lista dei tantissimi eventi e appuntamenti organizzati con successo .

“E’ un po’ il riassunto dell’attività della nostra associazione – spiega il Vice presidente Gatto Alberto, membro anche del Direttivo ANCeSCAO – Abbiamo preparato una fotografia della nostra associazione, mostrando anche le nostre sfide future”.
Nel Direttivo dell’INCONTRO da soli due anni, Gatto racconta con gioia le soddisfazioni del biennio. “Grazie al presidente Lidio Giovannone, dopo 40 anni di “silenziosa” residenza in quel di Villa Guardia, ho finalmente iniziato a spendermi per il territorio in cui vivo e che mi è sempre piaciuto. Posso dire di aver scoperto una realtà decisamente interessante, con un grande potenziale e che può svilupparsi ancora di più. E’ vero che come definizione siamo “anziani” ma vorrei che questa nostra bella associazione si aprisse sempre più a tutta la comunità: ai giovani e anche a quelle persone che ancora non sono propriamente anziani”.

Il lavoro nel tessuto sociale del paese si è così intensificato in questi mesi. “Stiamo cercando collaborazioni anche con le altre associazioni di Villa Guardia – conclude Gatto – Vogliamo fare delle cose assieme, condividere dei progetti, non limitando l’attività dell’associazione solo al gioco delle carte e al ballo del fine settimane. L’obiettivo è dare continuità e ulteriore incentivo alla straordinaria attività culturale fatta in questi anni grazie al lavoro ben svolto dai Comitati che si sono avvicendati, facendo dell’INCONTRO un esempio per tutte le altre associazioni anziani del Comasco”.

Genera PDF e stampa