Furti: i carabinieri intervengono a messa

carabinieri in chiesa

Carabinieri in chiesa per combattere l’emergenza furti. Contro l’ondata di “colpi” nelle abitazioni di Villa Guardia (ma non solo, visto che nelle ultime ore le bande di malviventi sono scatenate anche nei comuni limitrofi di Colverde, Lurate Caccivio e Cassina Rizzardi) i militari hanno deciso di fare un “blitz” pacifico nella chiesa parrocchiale di Maccio.

Pochi giorni fa la sorpresa al termine della funzione delle 8.30 mattutine. Dopo la tradizionale benedizione ecco salire sull’altare una rappresentanza dei carabinieri di Lurate Caccivio che, con garbo e toni pacati, ha cercato di mettere in guardia i presenti, per la maggior parte pensionati, sui possibili tentativi di furti nelle abitazioni.

Primo suggerimento: “Non aprite la porta a nessuno – hanno spiegato i militari – Nemmeno se vi mostrano un tesserino e se vi dicono che vengono per conto di chicchessia. Anzi, vi esortiamo a chiamare prontamente al telefono, polizia locale o carabinieri. Poi, ricordatevi di non lasciare aperte, porte, finestre, persiane, sorpattutto nella fascia oraria pomeridiana che coincide con l’imbrunire”.

Ai fedeli presenti sono poi state spiegate le varie modalità con cui operano i malitenzionati: orari, abitudini, etc.

La presenza in chiesa è un segno tangibile di come le Forze dell’ordine stiano cercando non solo di colpire i responsabili dei reati, ma anche di prevenire eventuali sgradite sorprese. Da ormai 15 giorni, infatti, ha ripreso con ritmo costante l’assedio ai paesi dell’Olgiatese. Con l’avvicinarsi del Natale, infatti, le bande di delinquenti con puntualità arrivano sul territorio, pronte a colpire chiunque e ovunque.

L’allerta è alta. Vigilare diventa il minimo requisito per evitare spiacevoli intrusioni.

Genera PDF e stampa