Civello, “Parole d’organo”: sabato il terzo appuntamento

Dopo Stefano Gorla, sabato alle 17.30 presso la chiesa SS. Cosma e Damiano di Civello, sarà ospite della rassegna Parole d’Organo Mattia Marelli, giovane organista comasco.

Dopo il successo dei primi due concerti, nella mezz’ora che anticipa la santa messa delle 18 del sabato, ecco ora il terzo appuntamento con la musica per organo. Per l’occasione si rimarrà nello stesso periodo storico e nazionale, Italia con M.E. Bossi e Germania con J. Brahms (2 Corali Luterani Quaresimali) e J, S, Bach con la Grande Fantasia e Fuga in sol minore, BWV 542, scritta come provino per una posizione di organista ad Amburgo nel 1720. In quella circostanza Bach non “ottenne il lavoro”, ma abbastanza felicemente, i posteri hanno detto il loro “GRAZIE” al maestro per questa imponente composizione. Generazioni di organisti da allora, infatti, l’hanno ritenuta uno dei gioielli più preziosi del proprio repertorio organistico. Le due parti della BWV 542 si pensa siano stati composte separatamente. La fantasia si apre in stile recitativo ed è strutturata in cinque sezioni più o meno equilibrate; sezioni intensamente drammatiche si intrecciano con più altre più tranquille. Il vasto ambito tonale del fantasia è stata oggetto di fascino per due secoli di musicisti. La fuga, invece, fa un bel contrasto alla fantasia. (Durata circa 8 min)

 

Marco E. Bossi(1865 – 1925):

– Stunde der Weihe ( Ora Mistica) – composto nel 1910

l’Hora Mystica è quasi puramente francese nel suo impressionismo. Per la sua squisita armonizzazione, l’avrebbe invidiata anche Maurice Ravel.

E’ saldamente omogenea nella dolcezza dell’estasi spirituale a cui si informa;

 

Il programma:

Johannes Brahms (1833 – 1897) Elf Choralvorspiele

– Herzlich tut mich verlangen (Anelo con tutto il mio cuore)

– O Gott, du frommer Gott (O Dio, tu buon Dio)

 

Marco E. Bossi(1865 – 1925):

– Stunde der Weihe ( Ora Mistica)

 

Johann Sebastian Bach (1685 – 1750)

– Fantasia e Fuga in sol minore (BWV 542)

Questo, invece, un breve curriculum di Mattia Marelli:

Mattia Marelli ha iniziato gli studi musicali alla Scuola Diocesana di Musica Sacra e Liturgia Luigi Picchi di Como dove ha ottenuto il Diploma in Organo con Mons. Felice Rainoldi nel dicembre 2007. Ha poi proseguito gli studi organistici al Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Como sotto la guida del M° Enrico Viccardi, conseguendo con il massimo dei voti il Diploma Accademico di primo livello in Organo. Attualmente frequenta presso il medesimo Conservatorio il biennio di Clavicembalo con il M° Giovanni Togni e presso la Civica Scuola di Musica C. Abbado di Milano il biennio di Musica Antica con il M° Lorenzo Ghielmi.

Ha seguito corsi di perfezionamento in Italia e all’ estero con Jean-Claude Zehnder, Michael Radulescu, Enrico Viccardi, Giovanni Togni, Andreas Liebig e Ludger Lohmann.

E’ organista della Corale Santa Maria dei Miracoli  di Morbio Inferiore(CH) e delle Parrocchie “San Tommaso” di Civiglio e “S. Andrea” di Brunate.

Genera PDF e stampa