Esplosione a Bulgarograsso: rischio nube tossica?

Un’immagine del terribile incendio scattata da Qui Como.

Ore 13.54: un forte boato squarcia la tranquillità di Villa Guardia. Qualche minuto più tardi, a distanza di qualche km, ecco apparire una colonna di fumo nero. L’esplosione violenta avvertita in tutto il territorio locale è quella dell’azienda Ecosfera, di Bulgarograsso, al confine con Lurate Caccivio. L’azienda è specializzata nella trasformazione e smaltimento dei rifiuti industriali e la deflagrazione (pare di alcune cisterne) ha scatenato un pericoloso incendio. In via Pirandello (una via a fondo cieco che si chiude proprio con la sede dell’azienda) sono subito sopraggiunte 5 autoambulanze, un’automedica da Como e un’auto infermieristica da Olgiate Comasco. Sul posto anche numerose squadre di vigili del fuoco, all’opera per spegnere le fiamme. Alta la tensione. L’allarme per possibili rischi alla salute è scattato immediatamente.

Numerose le persone coinvolte nell’incidente, tutti operai impiegati nell’azienda. Il bilancio parziale è di cinque feriti. Nessuno sarebbe però grave e in pericolo di vita.

L’Agenzia regionale emergenza e urgenza della lombardia (Areu) ha attivato un’unità di decontaminazione per il rischio chimico. I vigili del fuoco procederanno nel frattempo ad effettuare i rilievi del caso. Intanto anche i residenti di Lurate Caccivio, Villa Guardia, Cassina Rizzardi e Guanzate, si preoccupano delle possibili conseguenze sulla salute. Come da protocollo in questi casi, il consiglio è di non lasciare aperte finestre e porte di casa e se possibile non sostare all’aperto.

 

 

Genera PDF e stampa